Martedì 16 Luglio 2024 - 17:04

BILANCIO REGIONALE 2012: UN'ATTENZIONE RESPONSABILE PER I SERVIZI DI TPL

Comunicati Stampa

Comunicati Stampa / BILANCIO REGIONALE 2012: UN'ATTENZIONE RESPONSABILE PER I SERVIZI DI TPL
Comunicati Stampa - BILANCIO REGIONALE 2012: UN'ATTENZIONE RESPONSABILE PER I SERVIZI DI TPL

30 Dicembre 2011

(Ora parta la Riforma per l’efficienza dei servizi, la sostenibilità economica e la salvaguardia del lavoro)
(Dichiarazione del Segretario Generale Annibale FIORENZA)
La riduzione del 40% dei tagli sul TPL e l’approvazione di un dedicato o.d.g. approvato in Consiglio Regionale rappresenta per noi un primo segnale di attenzione importante che rassicura sulla possibile sinergia d’azione indispensabile per sostenere il comparto, salvaguardare i livelli occupazionali e rilanciare i servizi di mobilità. Il tempestivo richiamo sindacale e la responsabile reazione dei lavoratori, contro l’annunciato taglio di 18 Milioni dagli attuali 96 Milioni di euro necessari a mantenere l’attuale sistema dei servizi per il trasporto pubblico locale, hanno trovato la tempestiva interlocuzione del Presidente On. G. Scopelliti e dell’On. F. Orsomarso che, responsabilmente, nel pomeriggio di lunedì 19 u.s. convocando aziende e sindacati, presso la sede del Consiglio Regionale, si è potuto condividere un percorso teso ad individuare il recupero di risorse necessarie a sostenere le esigenze del comparto a garanzia dei servizi e dei livelli occupazionali. Un confronto franco e responsabile che ha portato, in sede di approvazione di bilancio 2012, alla riduzione di oltre 7 Milioni di euro dei tagli già approvati in Commissione Bilancio. Un risultato significativo che garantisce, al comparto, la disponibilità certa di 85.000.000 di euro. Una cifra non ancora sufficiente ma che potrà diventare importante se, nel corso del 2012, se verranno recuperate ulteriori risorse utili ad accompagnare l’attesa Riforma del Sistema TPL Regionale. In quest’ottica, afferma A. Fiorenza, si ritiene che destinare ad esso le risorse soddisfacenti all’attesa innovazione organizzativa (aggregazione aziendale –integrazione ecc.) nonché alla necessaria modernizzazione dei servizi, significa investire risorse per generare integrazione modale e tariffaria, sostenibilità economica e sviluppo delle capacità occupazionali e produttive. Un percorso di ricostruzione strategico e prioritario che va attivato già a partire dal prossimo mese di gennaio con l’avvio di un serrato confronto tra Regione, Associazioni datoriali, Sindacato ed Enti locali interessati. Un confronto per condividere e sostenere un crono programma funzionale al necessario processo di aggregazione aziendale che, oltre ad abbassare i costi di esercizio e conseguire le attese economie di scala, porta a concretizzare le condizioni ottimali per:
1. Riorganizzare i servizi di trasporto nel rispetto dei reali bisogni di mobilità dei cittadini anche in relazione ai flussi ed alle particolari dinamiche sociali e produttive dei vari territori;
2. Salvaguardare i livelli occupazionali, migliorare la qualità del lavoro e valorizzare le potenzialità produttive;
3. Realizzare una funzionale integrazione oraria e tariffaria tra i servizi di scala urbana ed extraurbana nonché tra le diverse modalità vettoriali;
Nel contempo, conclude A. Fiorenza, sollecitiamo il Governo Regionale per tutti quegli interventi di “Pianificazione e di Governance” indispensabili per poter affrontare e sviluppare un adeguato processo di liberalizzazione in cui le aziende calabresi, private e pubbliche, possano essere stimolate ad aggregarsi ed acquisire, per tempo, i necessari requisiti organizzativi atti a sostenerne la competitività economica e produttiva che il mercato liberalizzato svilupperà.
Lamezia terme 21 Dicembre 2011

Login

Effettua il login con le tue credenziali per accedere a tutti i contenuti pubblicati sul sito.
Hai dimenticato la password?

Newsletter

Inserisci i tuoi dati per iscriverti alla newsletter di FIT-CISL.

Chi siamo e cosa facciamo dei tuoi dati personali? Il Titolare del trattamento e' FIT CISL, con sede in Via Antonio Musa, 4, 00161 Roma (RM), tutela la riservatezza dei tuoi dati personali e garantisce ad essi la protezione necessaria da ogni evento che possa metterli a rischio di violazione. Il Titolare ha nominato un Data Protection Officer (DPO) che puoi contattare se hai domande sulle policy e le prassi adottate. I dati di contatto del responsabile della protezione dei dati sono i seguenti: Protection Trade S.r.l. via G. Morandi 22 Itri 04022 Itri (LT), mail dpo_fitcisl@protectiontrade.it